Area riservata

“I ragazzi hanno grandi sogni” – Alì Ehsani racconta col suo romanzo come l’immigrazione possa essere storia di amicizia, amore, accettazione

Tu sei qui

Home

Sabato 16 marzo 2019, alle ore 18.00, presso il liceo De Sanctis-Galilei di Manduria, la professoressa Emmanuela Rucco, docente dell’I.C. Prudenzano e Presidente dell'Associazione di Promozione Sociale NOVA LIBERARS, presenterà l'ultimo libro di Alì Ehsani, "I ragazzi hanno grandi sogni" (Ed. Feltrinelli).

Una significativa e toccante esperienza d'incontro, condotta a quattro mani dalla stessa prof.ssa Rucco e dalla docente del Liceo classico manduriano Erika Bascià, che costituirà per tutti gli adolescenti una preziosa occasione di crescita e di arricchimento personale.

Si tratta di un appuntamento letterario speciale con un ospite d’eccezione: Alì Ehsani, per l'appunto, che attraverso il suo romanzo narra del suo drammatico viaggio, un'epopea durata ben cinque anni, per raggiungere l’Italia. Insieme al suo paese, l’Afghanistan, ha dovuto dire addio ai genitori, morti sotto le bombe di una guerra civile senza vincitori né vinti, e al fratello, annegato nel Mediterraneo nel tentativo di raggiungere clandestinamente la Grecia dalla Turchia e aprirgli la strada.

Un concentrato di esperienze che prosegue in Italia, a Roma, città tanto diverse da Kabùl, dove Alì resta solo perché abbandonato dai suoi amici, partiti per altre mete in ascolto di sirene che inneggiavano al guadagno facile, al potere, al crimine, alla forza della violenza per la conquista del dominio.

“Una cosa nella vita l’ho imparata - scrive Ehsani - che niente è uguale. Non è uguale studiare o non studiare, rubare o non rubare, delinquere o non delinquere. E anche se uno è partito indietro come me, non è scritto da nessuna parte che debba arrivare ultimo.”

Questo è il messaggio che l'incontro del 16 marzo intende lanciare: Alì, stimolato nel dialogo dalle due esperte docenti, narrerà del nostro mondo riflesso negli occhi di chi arriva in Italia in cerca di un futuro.

Una storia universale dunque, quella di un ragazzino, poi ragazzo, poi uomo, che cerca ciò a cui tutti aspirano: l’amicizia, l’amore, l’accettazione. Insomma, un posto nel mondo.

Se compito prioritario della scuola è quello di sviluppare in tutti gli studenti competenze e quindi comportamenti di “cittadinanza attiva” ispirati, tra gli altri, ai valori della responsabilità, legalità, partecipazione e solidarietà, l’iniziativa rappresentata dal dialogo con Alì Ehsani stimola la conoscenza, la riflessione e il confronto e rappresenta un momento fondamentale per la crescita di queste competenze negli studenti.

Pertanto tutti, docenti, genitori ed alunni sono invitati a partecipare, con particolare riguardo agli alunni delle classi prime della scuola secondaria di I grado.

 

Leggi la circolre.

 

Numero protocollo: 
145 /2018-19
Anno scolastico: 
2018-2019